Provaci a 4,90€. Clicca qui ➔

User Generated Content: una risorsa per arricchire i contenuti della pagina

Gli User Generated Content sono quei contenuti, di qualsiasi tipo, quindi video, audio, foto, testi, creati e condivisi spontaneamente e liberamente dagli utenti. Hanno una grande valenza dal punto di vista della SEO perché possono far posizionare il sito in modo utile sui motori di ricerca, ma possono anche aumentare le conversioni, quindi trasformare gli utenti in clienti. Utilizzarli è importante, purché si sappiano gestire al meglio.

user-generated-content

Il content marketing, ovvero quelle attività di marketing che si basano sull’utilizzo dei contenuti per raggiungere un determinato obiettivo, si sta rivelando sempre più efficace. Questo perché, da alcuni anni, anche i motori di ricerca sono sempre più orientati verso gli utenti, proponendo loro contenuti sempre più pertinenti e di qualità rispetto ai loro bisogni. Ma per un content marketing efficace bisogna avere un piano editoriale nutrito e una strategia di contenuto coerente, cose che comportano investimenti non trascurabili. Una soluzione per ridimensionare tali costi è l’utilizzo degli UGC, ovvero, User Generated Content, ti spiego di cosa si tratta e come puoi avvantaggiartene.

User Generated Content, che cosa è

Il termine UGC o User Generated Content, contenuto generato dall’utente, indica tutti quei contenuti che vengono pubblicati su un sito web, e che possono essere di varia natura, in modo autonomo e spontaneo da parte degli utenti. Detto in modo ancora più semplice, video, testi, foto, audio, condivisi liberamente dagli utenti su blog, social, forum ecc.

Questi contenuti sono uno strumento davvero prezioso per il tuo brand e possono contribuire in modo considerevole al posizionamento del tuo sito, a una sua maggiore visibilità e perfino ad aumentare le conversioni.

Ma com’è possibile che le persone possano creare e condividere dei contenuti spontaneamente? Ovvero, cosa spinge gli utenti a scrivere e condividere contenuti? Una serie di motivi.

Perché gli utenti creano contenuti e li condividono

Ci sono una serie di motivi che spingono gli utenti a creare dei contenuti originali e a condividerli sul web, rendendoli così fruibili e disponibili. Al netto di quelle persone che scrivono per il puro piacere di farlo, quindi con l’intento di dare un reale contributo alla rete, alla comunità online di cui si sentono parte (vedi Wikipedia) si tratta di utenti che desiderano avere visibilità.

In sostanza, molti condividono contenuti per poter avere un ritorno in termini di popolarità, in questa casistica troviamo molti professionisti o aspiranti tali. Ci sono diversi creativi che vengono retribuiti, ma ti stupirà sapere che la maggior parte di chi condivide contenuti in rete lo fa realmente per una sorta di “generosità”, per sentirsi parte di una community.

Nell’ambito del marketing questa generosità è stata catalizzata a scopo commerciale. Molti eCommerce, ma anche siti di professionisti che offrono servizi, fanno ricorso a questa forma di creatività gratuita, o comunque a costi molto bassi rispetto ai vantaggi che può far ottenere. Diverse aziende stimolano i propri contatti a produrre contenuti in cambio di sconti, campioncini di prodotti, promozioni.

I vantaggi dell’UCG

I contenuti creati e condivisi dagli utenti, quindi, possono a tutti gli effetti far parte di una strategia di web marketing. Dal punto di vista della SEO, infatti, possono offrire un grande contributo, come ti ho detto prima, al posizionamento del sito e delle sue pagine.

Molto spesso tali contenuti vengono ritenuti molto attendibili sia da Google che dagli altri utenti. Pensa, per esempio, alle recensioni di hotel, ristoranti o prodotti. Se tu dovessi acquistare un nuovo laptop, prima di buttarti nell’acquisto, oltre a un confronto dei prezzi e delle caratteristiche, cosa fai?

Esatto! Leggi le recensioni di quel determinato prodotto. Stessa cosa se devi andare in vacanza e devi scegliere un hotel, o sei fuori città e vuoi mangiare una pizza. Insomma, tutti noi scriviamo, condividiamo e utilizziamo contenuti che riteniamo utili e autorevoli. E questo piace agli utenti, senza dubbio, ma piace molto anche a Google.

Il segreto, che segreto non è, sta nel fatto che gli UGC rispecchiano gli interessi degli utenti e sono ricchi di parole chiave ed è questo che permette alle tue pagine di posizionarsi sui motori di ricerca e di ottenere maggiore autorevolezza.

Come utilizzare gli User Generated Content in una strategia di web marketing

Ora sai che i contenuti generati dagli utenti possono essere molto utili, tuttavia, devi imparare a gestirli per renderli davvero efficaci. Infatti, il rischio che si corre nell’utilizzarli, è che vi siano contenuti duplicati, quindi non originali, usati senza badare ai diritti di copywriting, quindi bisogna fare molta attenzione.

Che poi vi siano contenuti che ti suonano familiari è abbastanza normale, gli utenti, spesso, “prendono spunto” da contenuti già esistenti, li rielaborano, quindi non sempre possiamo ambire a qualcosa di estremamente originale nel senso stretto della parola, ma quello che conta è che tali contenuti non siano copiati e incollati, per dirla in breve, o privi dei diritti d’autore o citazioni.

Vediamo allora come utilizzarli partendo proprio da una loro classificazone.

Recensioni

Le recensioni sono tra gli User Generated Content più efficaci, soprattutto per quanto riguarda il tasso di conversione. Ormai è chiaro che le recensioni contribuiscono alla conversione degli utenti in clienti, ti basti pensare agli esempi che ti ho fatto prima riguardo al cellulare, all’hotel, ma più banalmente anche per andare a mangiare una pizza.

Se trovi recensioni positive su un locale, è molto probabile che tu vada a provarlo, diversamente, opterai per un altro. Ovviamente non tutte le recensioni hanno lo stesso peso. Quelle più recenti, di norma, vengono prese maggiormente in considerazione, così come quelle rilasciate da utenti che hanno guadagnato una certa autorevolezza perché magari hanno scritto diverse recensioni nel corso del tempo.

Se si utilizzano i dati strutturati per le recensioni, inoltre, è possibile che assieme al nome del tuo sito compaiano i rich snippet, risultati di ricerca normali che però mostrano dati aggiuntivi all’utente, di norma vengono estrapolati appunto dai dati strutturati che si trovano nell’html della pagina e che conferiscono un maggiore interesse visivo, cosa che, chiaramente, attrae traffico.

Domande e risposte

Questa tattica per ottenere contenuti generati dagli utenti è molto valida. Consiste nel rispondere alle domande che gli utenti pongono sul prodotto o servizio. Amazon, in questo ambito, ne è un esempio chiaro: guarda nella pagina di un prodotto a caso e vai verso le recensioni. Solitamente, prima di queste, trovi proprio uno spazio dedicato alle domande degli utenti. Amazon stesso invia agli utenti che hanno già effettuato l’acquisto le domande di altri utenti interessati a quello stesso prodotto, in modo da generare engagement, coinvolgimento.

Sezione commenti del blog

Anche questi contenuti hanno un’ottima valenza. Fare in modo che gi utenti commentino gli articoli del tuo blog, magari con delle chiamate all’azione come “e tu cosa ne pensi?” o “cosa vorresti approfondire?”, giusto per fare un esempio.

In questo modo puoi iniziare a costruire un rapporto col tuo pubblico, puoi guadagnare autorevolezza ai suoi occhi, ma anche a quelli di Google. Dovresti sempre rispondere ai commenti, cercando di capire cosa il tuo pubblico desidera e quindi provando a soddisfare i suoi bisogni.

Completa la tua strategia con la link building

Se l’uso dei contenuti creati dagli utenti può aiutare il tuo sito a essere più visibile e a generare più conversioni, integrando la link building all’interno della tua strategia potrai raggiungere risultati decisamente apprezzabili in tempi più brevi.

La link building, infatti, permette al tuo sito di implementare la sua presenza sul web e di rafforzare la sua autorevolezza. Consiste nell’ottenere link da altri siti autorevoli del settore, quindi devono essere link coerenti con la tua attività o il tuo ambito.

Questo è quello di cui ci occupiamo noi di LinkEasy: troviamo i migliori siti dove pubblicare i tuoi link.

Vuoi provare il servizio? Approfitta della nostra speciale offerta riservata a chi non è ancora nostro cliente, ottieni un link a un prezzo promozionale e scopri come lavoriamo… e la scrittura dell’articolo è inclusa!

Provaci ADESSO

4,90+IVA (invece di 57€)
  • Offerta valida fino al 15 Ottobre 2022
  • Garanzia pubblicazione entro 7 GIORNI
  • Articolo di almeno 600 PAROLE
  • Non accettiamo i seguenti argomenti: Adult, Erotico, Gambling, CBD

Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci
  • Per ricevere maggiori informazioni
  • Per pianificare una strategia personalizzata

Articoli correlati

keyword-research-stagionale

Keyword research stagionale: che cosa è?

La keyword research stagionale è un’attività fondamentale, soprattutto in determinati settori come, per esempio, quello del turismo, quello della ristorazione, dolciario e via dicendo. Tenere