Provaci a 4,90€. Clicca qui ➔

Schede prodotto, come scriverle in modo davvero efficace

Le schede prodotto sono un elemento fondamentale per gli eCommerce. Il loro copy e la loro ottimizzazione può fare la differenza e consentire alle pagine di posizionarsi in modo efficace nella SERP, la pagina dei risultati di Google. Non solo, una scheda prodotto che sia informativa, chiara e ben strutturata, è molto utile anche per catturare l’attenzione degli utenti e conquistare la loro fiducia.

schede-prodotto

Chi ha un eCommerce ha come obiettivo finale quello di vendere i suoi prodotti. Per raggiungere lo scopo bisogna presentare ciò che si vende in modo efficace. Ci sono una miriade di eCommerce, in alcuni settori la concorrenza è molto alta e se non si vuole restare col cerino corto in mano ci si deve dare da fare. Con le schede prodotto ti giochi una buona parte del successo del tuo negozio online. Bisogna realizzarle in modo accurato, facendo immaginare dettagliatamente il prodotto all’utente e devono catturare la sua attenzione per poi convincerlo all’acquisto.

Schede prodotto: caratteristiche principali

Comprare in un negozio online, per molti, è ancora difficile. Ci sono tante persone che preferiscono “toccare con mano” quello che acquistano, guardare i dettagli, misurare. Quando pensi a come scrivere le schede dei tuoi prodotti, la prima cosa che devi fare è quella di rendere quanto più chiaro possibile all’utente tutto quello che vorrebbe sapere su quel determinato prodotto.

Bisogna immedesimarsi nel cliente e pensare: “cosa vorrebbe sapere su questo oggetto?”, “cosa chiederebbe a un commesso se acquistasse in un negozio fisico?”, “quali dettagli vorrebbe conoscere?”. Da qui si comincia a progettare il contenuto delle diverse schede. Ovviamente ogni scheda deve essere corredata da una o più foto che mostrino chiaramente le caratteristiche dell’oggetto, in certi casi è utile inserire anche un video, ma in ogni caso non puoi prescindere da un ottimo contenuto.

Per quanto riguarda la lunghezza del testo (e qui ci sono diverse scuole di pensiero), troverai alcuni che consigliano un testo completo, esaustivo, dettagliato, altri che professano l’essenzialità e la brevità. Ti puoi trovare a leggere delle schede prodotto molto lunghe, dove viene spiegato tutto nei minimi particolari e schede prodotto che sono il mero elenco delle caratteristiche tecniche.

A riguardo non ci sono delle regole sempre valide. Quello che è importante, però, è differenziarsi quanto più possibile dai propri competitor, catturare l’attenzione di chi legge e fare in modo che si fidi.

Molto, per quanto riguarda gli acquisti online, ruota attorno alla fiducia. Se riesci a conquistare quella della tua platea, avrai elevate probabilità di successo.

Quindi, per riassumere, i testi delle schede prodotto devono raggiungere un buon compromesso tra dettagli e praticità. Il copy dovrà essere lungo abbastanza per far capire all’utente le caratteristiche del prodotto, ma deve anche catturare la sua attenzione, quindi non dovrebbe essere un semplice elenco di caratteristiche.

Un esempio pratico

Facciamo un esempio. Se nel tuo eCommerce vendessi piastre per i capelli, indubbiamente dovresti descrivere le loro caratteristiche, quindi se le piastre sono in ceramica, se servono per fare i capelli lisci o ricci, a quanti gradi di temperatura massima possono essere utilizzate, insomma, tutti i dettagli che servono all’acquirente per capire se il prodotto sia di suo interesse.

Perfetto, normalmente funziona così. Il problema è che quel “normalmente” significa che in tutti gli eCommerce che vendono piastre per capelli l’utente troverà più o meno quello che abbiamo appena detto: le caratteristiche peculiari del prodotto, molto spesso copiate, purtroppo.

Cosa può spingerlo, allora, ad acquistare da te e non da un altro? Indubbiamente qui entrano in gioco diversi fattori, tra cui il posizionamento di cui ti parlerò a breve, il prezzo, la facilità di navigazione e così via.

Ma se la scheda dei tuoi prodotti fosse diversa da tutte le altre? Se invece di elencare le caratteristiche del prodotto tu raccontassi, anche brevemente, come può aiutare l’utente a risolvere i suoi problemi o a soddisfare i suoi bisogni?

Pensa, per esempio, se invece di elencare le caratteristiche tecniche della piastra allisciante per capelli tu scrivessi nella sua scheda quali sono i vantaggi che offre: “Mai più capelli crespi, con la piastra allisciante X potrai avere capelli setosi e lisci anche durante le giornate più umide”.

Già così stai dando delle importanti informazioni all’utente, alle quali potrai aggiungere un elenco puntato con le caratteristiche tecniche.

Ma se scrivessi: “Avresti voluto una serata diversa dal solito, ma come sempre, al calar del sole, l’umidità ha rovinato la tua splendida acconciatura e il tuo umore!

Il nemico numero uno della piega perfetta è l’umidità, ma con la piastra X perfino i capelli più indisciplinati resteranno al loro posto, morbidi e setosi”, le probabilità di coinvolgere il lettore saranno più alte.

Naturalmente il copy (il testo) deve essere creato in base al target, deve essere orientato alla conversione (l’azione compiuta dall’utente, in questo caso l’acquisto) e deve essere ottimizzato dal punto di vista della SEO per posizionare la pagina ai primi posti tra i risultati dei motori di ricerca.

Alla luce di tutto questo, ti consiglio sempre di pensare alle schede prodotto cercando di intercettare le ricerche degli utenti. Questo ti servirà anche per trovare le parole chiave da inserire nel testo e che aiuteranno la pagina a posizionarsi su Google.

Quindi, non porti paletti troppo rigidi sulla lunghezza del testo, ma pensa a quello che tu vorresti sapere se stessi cercando quel prodotto.

Raccontare il prodotto in modo originale

Ci sono eCommerce ed eCommerce. Se vendi prodotti tuoi, artigianali, probabilmente descriverli ti verrà più facile, se invece il tuo è un eCommerce che vende diversi brand, magari potresti avere più difficoltà a trovare un focus empatico che faccia breccia nell’attenzione dell’utente. Eppure non è impossibile, se ci pensi bene, far risultare interessante anche la descrizione di un prodotto come un elettrodomestico.

Da qualche anno va per la maggiore la tecnica dello storytelling, che effettivamente non è una novità assoluta. La utilizzava già la Barilla con la bambina con l’impermeabile giallo che trova il gattino per strada sotto la pioggia, lo porta a casa e con una musichetta indimenticabile compare lo slogan “Dove c’è Barilla c’è casa”. A distanza di più di 30 anni quella storia viene ancora ricordata.

Questa è la forza della narrazione, o dello storytelling. Penserai che nella scheda dei prodotti questa tecnica di narrazione non c’entra niente. Sbagliato. Ci sono tantissimi prodotti che vengono raccontati, anche brevemente, in modo coinvolgente.

L’obiettivo dello storytelling è proprio quello di coinvolgere, di catturare il lettore e fargli vivere delle emozioni. Un utente emotivamente coinvolto più facilmente diventa cliente. Ma soprattutto con la narrazione riesci a distinguerti dai tuoi competitor, anche se vendete gli stessi identici prodotti.

Con lo storytelling puoi caratterizzare il tuo brand o comunque rendere personale e riconoscibile il tuo eCommerce.

Crea contenuti chiari, interessanti, avvincenti.

Quale tono di voce devi usare

Il tono di voce, per farla più breve possibile, è la modulazione del testo, esattamente come accade sul piano verbale. Quando parliamo, a seconda del nostro interlocutore, del contesto, delle nostre emozioni, utilizziamo un determinato tono di voce con determinate intonazioni e sfumature.

Se dici a un tuo amico “Vieni stasera a cena?” gli stai domandando di venire da te a cena, ma se gli dici “Vieni stasera a cena!”, pur utilizzando le stesse parole, lo stai invitano in modo perentorio. Graficamente lo esprimiamo con il punto di domanda o quello esclamativo, quando parliamo, invece, la discriminante è l’intonazione.

Ebbene, anche nelle schede dei prodotti puoi scegliere quale tono di voce utilizzare. Immagina di avere un eCommerce di sneakers di tendenza, sicuramente il tuo target saranno giovani, con un loro linguaggio legato all’ambiente (sì, tipo hei bro’) e all’età. Se comunichi le caratteristiche del prodotto raccontandolo alla “loro” maniera, è molto più facile che si interessino fino ad acquistare.

In sunto, il tono di voce deve essere modulato non solo in base alla tipologia di prodotto che vendi, ma anche in base al tuo target. In genere un tono di voce confidenziale, informale, viene percepito come più “autentico” e si è portati ad avere maggiore fiducia verso il venditore e il brand.

Quello che devi fare è stabilire una connessione e poi una relazione con i tuoi utenti, in modo da far capire loro che sei affidabile e che possono acquistare tranquillamente sul tuo eCommerce.

Ottimizzare le schede prodotto per posizionarsi su Google

Un’ulteriore considerazione che devi fare quando scrivi le schede prodotto per il tuo eCommerce riguarda il posizionamento su Google. Esattamente come tutte le altre pagine, quelle delle schede prodotto devono essere ottimizzate per posizionarsi sui motori di ricerca. Vale la regola solita: chi si posiziona meglio ha più probabilità di essere visto.

Il lavoro che bisognerà fare, quindi, è quello di intercettare gli intenti di ricerca del tuo target e ottimizzare i testi con delle parole chiave. Per esempio, per rimanere nel discorso iniziato prima, se vendi piastre per capelli, delle parole chiave utili saranno “piastra per capelli”, “piastra allisciante”, piastra boccoli”, “piastra capelli ceramica”.

Inserite le parole chiave nel testo, ottimizzata la pagina e il sito, quindi parliamo di SEO on-page, non ti resta che pensare a quella che è la SEO off-page, quell’insieme di attività che vengono svolte al di fuori del sito web e tra cui, una delle più efficaci è senza dubbio la link building.

La link building consiste nell’ottenere link da siti con un buon rank, il punteggio che Google attribuisce e che stabilisce anche l’autorevolezza di un sito. Con i link di questi portali, infatti, parte della loro autorevolezza viene trasferita al sito linkato, questo fenomeno si chiama link juice.

A cosa serve tutto questo? Ovviamente a raggiungere le prime posizioni della pagina dei risultati in tempi decisamente più brevi rispetto al posizionamento ottenuto solo attraverso l’ottimizzazione dei contenuti.

In definitiva

Per riassumere, le schede prodotto devono essere interessanti, chiare, facili da capire, dettagliate, ma non prolisse. Quello che scrivi deve essere utile e coinvolgente, deve intercettare i bisogni dell’utente e raccontare come sarà felice con la soluzione per i suoi problemi o il soddisfacimento dei suoi bisogni.

Utile e indispensabile è corredare un ottimo testo, con la giusta modalità di narrazione a seconda del target e del prodotto, con delle foto, video o infografica, quanto più esaustive possibile, anch’esse ottimizzate peri motori di ricerca.

Infine, prendi seriamente in considerazione la link building per poter posizionare le pagine del tuo sito in tempi brevi e iniziare a raggiungere gli obiettivi per il tuo successo online.

Provaci ADESSO

4,90+IVA (invece di 57€)
  • Offerta valida fino al 15 Agosto
  • Garanzia pubblicazione entro 7 GIORNI
  • Articolo di almeno 600 PAROLE
  • Non accettiamo i seguenti argomenti: Adult, Erotico, Gambling, CBD

Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci
  • Per ricevere maggiori informazioni
  • Per pianificare una strategia personalizzata

Articoli correlati