Provaci a 4,90€. Clicca qui ➔

Pillar page: come scriverne una in ottica SEO

Le pillar page sono delle pagine che ospitano un particolare tipo di contenuto. Sono, infatti, caratterizzate da un lungo testo, di circa 2000/5000 parole in cui uno specifico argomento viene trattato in modo accurato ed esaustivo, contengono link interni di approfondimento e hanno una struttura ordinata e facilmente leggibile. Questo consente agli utenti di trovare tutte le risposte che cercano a riguardo dell’argomento trattato e alla pagina di posizionarsi in modo ottimale sui motori di ricerca.

pillar-page

Quando si imposta una strategia SEO, si deve prendere in considerazione la realizzazione di un particolare tipo di contenuto chiamato pillar page, alla lettera, pagina pilastro. Il nome non è casuale, perché si tratta di un’unica pagina dove viene affrontato, nei dettagli, un argomento specifico.

Questo tipo di contenuto non solo offre agli utenti delle informazioni minuziose realmente utili, ma ha una grande importanza anche dal punto di vista della SEO, purché vengano rispettate determinate regole.

Pillar page, che cosa è e perché è importante per la SEO

Come ti dicevo, la pillar page, o pagina pilastro, è una singola pagina web che tratta in modo esaustivo un determinato argomento. Uno dei suoi obiettivi, infatti, è quello di offrire all’utente un contenuto che sia quanto più completo possibile.

Se viene realizzata con specifiche caratteristiche, la pillar page assume un ruolo importantissimo anche dal punto di vista della SEO. I contenuti lunghi, infatti, hanno maggiori possibilità di essere ritenuti utili dagli utenti, se ricchi di dettagli e informazioni che rispondano alle loro curiosità e domande.

Chiaramente, Google prende in considerazione l’utilità di queste pagine e le riconosce come autorevoli nel settore. Se, quindi, guardiamo alle pillar page dalla prospettiva della SEO notiamo che il loro principale scopo è proprio quello di creare autorevolezza riconosciuta a un brand. In poche parole, la pillar page, poiché ritenuta utile dagli utenti e da Google ha una sua autorevolezza intrinseca che viene premiata dai motori di ricerca.

Inoltre, i contenuti più lunghi ed esaustivi vengono condivisi più volentieri sui social e ricevono un maggior numero di backlink.

Come strutturare una pillar page che funziona

Abbiamo detto prima che una pillar page deve essere progettata rispettando determinate “regole”, o meglio, deve possedere alcune caratteristiche che le consentano di essere definita pagina pilastro. Ma quali sono queste caratteristiche? Le vediamo qui schematizzate:

  • La pillar page deve essere una sorta di guida autorevole, pertanto deve rispondere in modo chiaro ed esaustivo alle richieste degli utenti: niente giri di parole, solo spiegazioni concrete, come dire, più arrosto e meno fumo.
  • Il contenuto deve essere incentrato su una tematica ben specifica che andrà poi declinata in tutti i suoi aspetti, meglio ancora con link interni ed esterni che approfondiscano gli aspetti correlati.
  • Il contenuto della pillar page deve essere organizzato in un’unica pagina.
  • Deve essere sempre attualizzata. Il contenuto deve essere durevole nel tempo, in particolare se riguarda determinate tematiche che subiscono modifiche, la pagina ha bisogno di essere aggiornata. Facciamo un esempio: se nella nostra pillar page parliamo dei fattori di Google per classificare le pagine web e posizionarle nella sua SERP, la pagina dei risultati, dovremmo mettere in conto che, qualora dovessero cambiare, dovremmo aggiornare il contenuto con tutte le novità.
  • Bisogna applicare alla pillar page una strategia di link interni SEO oriented che, come ho detto prima, siano un approfondimento a un aspetto del tema trattato.
  • Le pillar page dovrebbero essere diverse per rendere più efficace la strategia, ti consiglio di creare una pillar page per ogni argomento importante per l’azienda o per ciascuno dei suoi prodotti, se si tratta di un eCommerce.
  • La lunghezza del testo dovrebbe essere compresa tra le 2 mila e 5 mila parole circa.

Come scegliere l’argomento da sviluppare nella pagina pilastro

La scelta dell’argomento è importante ai fini del raggiungimento dell’obiettivo che si pone la pagina pilastro, ovvero, quello di agevolare il posizionamento del contenuto stesso sui motori di ricerca e offrire agli utenti un contenuto di qualità e autorevole, entrambi questi aspetti influenzano in modo positivo la percezione del brand sia da parte degli utenti che di Google.

Quello che posso consigliarti, per avere sempre contezza degli argomenti trattati, è la stesura di un piano editoriale. In questo modo non solo potrai programmare le pubblicazioni con un determinato anticipo, ma avrai sempre sotto controllo il lavoro fatto e quello da svolgere, in più ti sarà molto più facile verificare i risultati raggiunti con i tuoi contenuti per valutare se il percorso che stai seguendo è davvero efficace o se, invece, devi modificare qualcosa.

Come si realizza una pillar page

Prima della stesura del contenuto è fondamentale l’impostazione del lavoro. Il primo passo da compiere è la scelta dell’argomento di cui vuoi parlare. Una volta individuato, se non sei davvero un esperto, trova tutte le informazioni che ti consentiranno di scrivere un buon contenuto.

Molto utile è realizzare una struttura del testo, predisponendo gli argomenti principali di cui vorrai trattare mediante l’utilizzo di titoli e sottotitoli. Questi, non solo ti permettono di gestire un testo di una certa lunghezza in modo ordinato, ma aiutano anche l’utente a trovare rapidamente gli argomenti di interesse.

La scelta del contenuto

Per quanto riguarda la scelta dell’argomento, un suggerimento che posso darti è quello di partire proprio da ciò che l’utente cerca sul web, dalle sue domande, dai suoi bisogni. Potrai così individuare anche le parole chiave e le parole correlate alla keyword principale da inserire all’interno del testo e con cui ottimizzare la pagina.

Uso delle parole chiave

Non eccedere con la ripetizione della parola chiave, il testo deve offrire realmente valore all’utente, Google saprà comunque riconoscerlo, ricorda che prima di tutto il contenuto deve essere scritto per chi legge, non per i motori di ricerca.

La formattazione del contenuto è importante: usa i titoli e i sottotitoli, suddividi in paragrafi, usa il grassetto per i concetti più rilevanti.

I link interni

Inserisci i link interni avendo cura di linkare pagine di approfondimento. Per esempio, se stai parlando delle escursioni in montagna, potresti linkare una pagina dove si parla del tipo di calzature più adatte per determinati sentieri, dell’abbigliamento, oppure quale attrezzatura è indispensabile a seconda del livello di difficoltà dell’escursione.

Immagini e video

Immagini e video, così come le infografiche, rendono la lettura del testo molto più agevole e ne aumentano il valore. Le immagini, infatti, hanno la capacità di attirare l’attenzione dell’utente, di fargli capire più rapidamente un concetto e non lo annoiano come, invece, può fare un testo molto lungo non accompagnato da supporto visivo.

Usa la link building per posizionare le pillar page su Google

Anche se ho detto che le pillar page sono delle pagine che Google apprezza, questo non significa che appena avrai pubblicato il tuo contenuto lo ritroverai, automaticamente, in prima pagina. Dovrai lavorare per renderlo visibile sui motori di ricerca, in modo che tutta la strategia di cui la pillar page fa parte funzioni.

La link building è la via più vantaggiosa per posizionare le tue pagine web. Se non hai idea di cosa sia o se hai solo sentito parlare vagamente di questa attività, te la spiego in due parole.

La link building consta di una serie di attività che fanno sì che il tuo sito venga linkato da siti autorevoli e attinenti al tuo. Parte dell’autorevolezza di tali siti viene ceduta al tuo, questo si chiama link juice. In questo modo il tuo sito viene “presentato” a Google come autorevole e affidabile a sua volta.

I link dei siti autorevoli sono come una garanzia per Google che annovera il sito linkato tra quelli di interesse e valore. Non ti sto dicendo che con la link building la tua pillar page arriverà nella prima posizione della SERP in due giorni, però, con un lavoro costante, i risultati si vedono fin da subito.

Se vuoi capire meglio come funziona e non sei ancora nostro cliente, puoi provare la nostra offerta e avere il tuo primo link. Abbiamo pensato a questa promozione proprio per far “toccare con mano” il nostro servizio. Ottieni il tuo link a un prezzo speciale, l’articolo che ospiterà il link lo scriviamo noi!

Provaci ADESSO

4,90+IVA (invece di 57€)
  • Offerta valida fino al 15 Agosto
  • Garanzia pubblicazione entro 7 GIORNI
  • Articolo di almeno 600 PAROLE
  • Non accettiamo i seguenti argomenti: Adult, Erotico, Gambling, CBD

Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci
  • Per ricevere maggiori informazioni
  • Per pianificare una strategia personalizzata

Articoli correlati