Provaci a 4,90€. Clicca qui ➔

Piano marketing per le agenzie di viaggio: come crearlo

Il piano di marketing per le agenzie di viaggio ha un ruolo fondamentale nella programmazione delle attività sul web. Mettere in ordine tutte le fasi del lavoro, in modo da poterne poi monitorare i risultati, significa avere il quadro completo e la contezza di quanto si è fatto, così da poter ebìventualmente modificare una strategia poco efficace o da implementarne una vincente.

piano-marketing-agenzie

Le agenzie di viaggio sono sempre alla ricerca di nuovi clienti e di strategie per conquistarli. Per questo motivo, è importante prevedere un piano di marketing che consenta di raggiungere gli obiettivi prefissati. Il piano di marketing deve essere flessibile, in modo da adattarsi alle diverse situazioni e alle esigenze dei clienti. Deve inoltre essere chiaro e preciso, in modo da non lasciare spazio a interpretazioni. Innanzitutto, il piano di marketing deve identificare le sfide che l’agenzia dovrà affrontare e definire le azioni necessarie per risolverle. Poi deve stabilire gli obiettivi da raggiungere e individuare i canali attraverso cui promuovere i propri servizi; ma vediamo insieme nel dettaglio come elaborarlo e quali tecniche sono più profittevoli.

Cos’è un piano di marketing

Il piano di marketing è un documento fondamentale per qualsiasi impresa e serve a stabilire il proprio posizionamento all’interno del mercato, al fine di ottimizzare le vendite di un prodotto o servizio, definendone i potenziali acquirenti. Ma non solo: al suo interno si troveranno, infatti, anche gli obiettivi imprenditoriali a medio e lungo termine, nonché le strategie da attuare durante il percorso, l’analisi dei competitor e i budget destinati a far sì che tutto porti ai risultati che si vogliono raggiungere per favorire la crescita del proprio business sotto diversi aspetti, quali l’aumento del fatturato, la brand reputation e l’affiliazione dei clienti, vecchi o nuovi che siano.

Ciò evita di navigare a vista, con scelte improvvisate e/o poco coerenti con quella che è la mission aziendale, che vedremo più tardi.

L’obiettivo del piano di marketing per agenzie di viaggio

Bene, ora che sappiamo cos’è un piano marketing vediamo qual è il suo scopo principale, nello specifico analizzeremo gli intenti e i traguardi che un’agenzia di viaggi deve avere.

Il traguardo basilare è quello di dettare poi le azioni di marketing, che saranno quindi coerenti con le aspirazioni dell’impresa e i suoi obiettivi.

Gli obiettivi, per essere definiti tali, devono rispettare delle premesse, ovvero essere raggiungibili, quindi realistici, e soprattutto misurabili e rilevabili nel tempo, in modo da poter rimodulare la strategia nel corso del tempo, adattandola alle esigenze che il mercato richiede in quel momento. Se manca uno di questi pilastri non siamo di fronte a degli obiettivi.

Facendo degli esempi per le agenzie di viaggi: “raggiungere una quota di mercato del 10% entro 5 anni” o “vendere 1000 pacchetti vacanze in 3 anni” sono obiettivi, mentre dei più vaghi “crescere velocemente” o “migliorare nel marketing” no.

Come si fa un piano di marketing: le fasi

  • Innanzitutto dovremo trovare una nicchia di viaggiatori da coltivare per piazzare il nostro brand in cima alla lista delle risorse che un vacanziere cerca per soddisfare le sue esigenze.

Può essere un tour esclusivamente in bicicletta, viaggi attraverso la scoperta di città o posti abbandonati dall’uomo oppure cercar di far rivivere al turista le avventure di personaggi letterari visitando luoghi che hanno caratterizzato la storia.

  •  Scegliere un mercato preciso, poco flessibile e chiaro nei suoi intenti aiuta a specializzarsi nei viaggi caratteristici su cui abbiamo puntato per fidelizzare quei clienti che hanno volto lo sguardo nella stessa vostra direzione.

Vi distinguerete con la vostra originalità di scelta rispetto alle anonime agenzie di viaggi che vendono sempre lo stesso pacchetto vacanze da anni. Il vacanziere che si rivolgerà a voi per soddisfare specifici desideri si sentirà non più un mero cliente ma una persona con dei bisogni che solo noi possiamo capire e soddisfare.

Canali social e blog sono fondamentali oggigiorno per farsi notare dal viaggiatore tipo che intendiamo intercettare. Offrire anche qui contenuti, prospettive e idee è di fondamentale importanza per stabilire la nostra attività sul mercato. Vi dovrete affidare a degli esperti per la progettazione e realizzazione di un sito internet fruibile, accattivante e originale. Viviamo più che mai nell’era dell’immagine, perciò non potete trascurare quelle piattaforme su cui vediamo condivisi ogni giorno panorami paradisiaci e foto di posti incantevoli. Dovrete essere anche lì e gestire a tempo pieno questo aspetto della comunicazione. Non sarà tempo perso perché i moderni hashtag hanno sostituito il volantinaggio.

Come abbiamo detto prima, il sito deve avere un’area di discussione e condivisione delle proprie esperienze suggerendo il medium del blog. O voi o i vostri clienti potrete raccontare com’è vivere un determinato tipo di vacanza rendendo la navigazione più amichevole e informale. Per spingere il vostro sito più in alto nelle ricerche, oltre a un ad un lavoro di ottimizzazione delle keyword dovrete investire una somma su Google Ads.

Dopo aver descritto nel dettaglio la vostra idea e proposta di vacanza alla clientela dovrete stilare una lista di obiettivi aziendali realistici che vorrete conseguire nel breve e nel medio-lungo termine. In questa fase dovrai stabilire la tua vision e le mission attraverso le quali realizzerai i tuoi obiettivi a lungo termine.

  • Per vision s’intende la ragione d’esistere dell’azienda. “Esistiamo perché vendiamo viaggi”, direte voi, ma la vision è qualcosa di più grande, è come l’imprenditore vorrebbe vedere la sua impresa alla fine del percorso di crescita, ma è tutt’altro che una questione astratta. No, deve essere una meta precisa e percorribile. Deve anche includere anche quali sono i valori di chi sta dietro l’agenzia di viaggi, una dichiarazione d’intenti piuttosto personale. Per esempio, nel caso di un’agenzia che punta sul modello green, non vorrete vendere solo viaggi avventurosi in mezzo al verde, ma esperienze a contatto con la natura in maniera eco-sostenibile, utilizzando solo auto elettriche o prenotando in alberghi costruiti con materiali non industriali.
  • Per mission invece, intendiamo tutte quelle risorse, strategie, conoscenze o investimenti che vogliamo adottare al fine di realizzare la vision. Passo dopo passo modificherai e perfezionerai le tue mission. Chiaramente non saranno sempre le stesse perché il mercato dei viaggi è dinamico e sempre in movimento e le contingenze esterne sono imponderabili, dovrai essere sempre pronto e stare in allerta nell’intercettare nuovi trend o bisogni che il mercato chiede, ricalibrare la rotta e continuare verso la strada che porta alla vision.

Abbiamo detto che la vision e la mission servono per non farti perdere la bussola ma non solo: chiarire, in modo originale e diverso, chi sei e cosa intendi fare ti potrà essere utile nel caso qualche investitore voglia puntare sulla tua azienda. Di solito in questi incontri dovrai cercare di descrivere la tua azienda in una o massimo due frasi. Per farti capire l’importanza di stabilire questi due aspetti, devi pensare che la sezione “Chi siamo” dei siti di attività commerciali è quella più visitata. Pensa alla tua vision come il biglietto da visita della tua agenzia.

Puoi stabilire obiettivi fattibili solo con l’uso e l’analisi di feedback.

  • Nel caso di feedback negativi puoi, visto che siamo in tema di viaggi, correggere la tua rotta.
  • Se ottieni feedback positivi cerca di rafforzare quelle peculiarità che la clientela ha apprezzato. I progressi e le involuzioni vanno tracciate, solo così non perderai la bussola e potrai guardare agli obiettivi futuri con più certezze.

Dovrai affrontare successivamente l’aspetto più concreto di un’attività: il prezzo.

Puoi farti un’idea della fascia di prezzo giusta per i tuoi viaggi guardando, inizialmente, come si muove la concorrenza, per farti conoscere meglio puoi anche offrire dei servizi specifici (biglietti per un museo, un’escursione o una cena ad un ristorante) ad un prezzo fortemente scontato.

Perché fare un piano marketing per le agenzie di viaggio

Come vedete, un piano di marketing è una mappa per la vostra agenzia. Più sarà analitica meno saranno le possibilità di perdervi e cambiare direzioni che non sono coerenti con la meta stabilita.

Piani del genere servono per controllare le variabili esterne, quelle che non possiamo prevedere, e tenere d’occhio le variabili interne all’azienda: dipendenti, manager, fornitori, clienti, social, sito web e tutto il resto.

Chi desidera elaborare un piano marketing per la propria agenzia di viaggio, deve pensare ad una strategia a 360 gradi; tra le attività che non possono mancare c’è la Link Building. La Link Building è una tecnica SEO che aiuta a migliorare l’autorità di un sito web e di conseguenza il suo posizionamento attraverso la pubblicazione di contenuti scritti in ottica SEO e con all’interno un link dofollow agganciato ad un’ancora studiata con cura. Se non ne hai mai provato i benefici e ti piacerebbe comprendere meglio come funziona, puoi provare il nostro servizio di Link Building in promozione per i nuovi clienti.

Provaci ADESSO

4,90+IVA (invece di 57€)
  • Offerta valida fino al 15 Agosto
  • Garanzia pubblicazione entro 7 GIORNI
  • Articolo di almeno 600 PAROLE
  • Non accettiamo i seguenti argomenti: Adult, Erotico, Gambling, CBD

Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci
  • Per ricevere maggiori informazioni
  • Per pianificare una strategia personalizzata

Articoli correlati