Provaci a 4,90€. Clicca qui ➔

Modello Aida, che cos’è e come viene applicato oggi

Il modello Aida, sebbene non sia un’invenzione degli ultimi tempi, è ancora tra i più utilizzati nel marketing. Ma la sua forza sta soprattutto nel fatto che si è adattato benissimo a cambiamenti epocali che i mercati hanno subito nel corso degli anni per le innovazioni tecnologiche. Il modello Aida si può applicare col successo anche nel web markeitng, continua la lettura se vuoi sapere come. 

Modello-Aida

Il modello AIDA è uno strumento di marketing molto utilizzato. Si tratta di un acronimo che sta per “Attenzione, Interesse, Desiderio, Azione”. Esso descrive il percorso che deve seguire un consumatore nei confronti di un prodotto o servizio per arrivare all’acquisto.

Il buyer’s journey è un percorso che il potenziale cliente compie nel suo processo di acquisto. Il buyer’s journey viene utilizzato per capire quali sono i punti chiave del processo d’acquisto e come indirizzare al meglio il potenzialecliente lungo tutto il funnel di vendita. Il funnel di vendita è costituito da una serie di step che il potenziale cliente deve compiere per arrivare all’acquisto finale. L’importanza del funnel di vendita risiede nel fatto che consente di indirizzare il potenziale cliente in modo efficace lungo tutto il processo d’acquisto, aumentando le probabilità di concludere una vendita.

AIDA e Buyer’s Journey

Il buyer’s journey è un viaggio che il potenziale cliente compie all’interno della tua azienda, dall’inizio fino alla conclusione dell’acquisto. È fondamentale per capire quali sono i passaggi necessari per convertire un potenziale cliente in un cliente effettivo. Il funnel di vendita ti aiuta a strutturare il tuo buyer’s journey in modo efficace, identificando tutti i passaggi necessari per portare il cliente dall’inizio alla fine. Serve a capire quali sono le aree su cui focalizzarsi per migliorare le conversioni e aumentare le vendite.

Modello AIDA: cos’è e quali sono gli step 

AIDA significa che un consumatore dovrà prestare attenzione al prodotto o servizio, mostrare interesse nei confronti di esso e infine desiderarlo prima di procedere all’acquisto.

Il modello AIDA, noto anche come modello attenzione-interesse-desiderio-azione, è uno strumento di marketing fondamentale che aiuta a spiegare il processo che porta a una decisione di acquisto. L’acronimo sta per:

Attenzione – catturare l’attenzione del consumatore. L’attenzione è il primo passo del processo e si riferisce all’ottenere l’attenzione del consumatore. Questo può essere fatto attraverso la pubblicità o creando un titolo accattivante o uno slogan.

Interesse – suscitare interesse per il prodotto o servizio. L’interesse è il secondo passo e si riferisce all’interesse del consumatore per il prodotto o servizio. Questo può essere fatto fornendo informazioni sul prodotto o servizio e spiegando perché sarebbe vantaggioso per il consumatore.

Desiderio – creare desiderio per il prodotto o servizio. Il desiderio è il terzo passo e si riferisce a convincere il consumatore a volere il prodotto o servizio. Questo può essere fatto evidenziando i vantaggi dell’utilizzo del prodotto o servizio e sottolineando come migliorerà la vita del consumatore.

Azione – convincere il consumatore ad agire e acquistare il prodotto o servizio. L’azione è il quarto e ultimo passaggio e si riferisce a convincere il consumatore ad acquistare effettivamente il prodotto o servizio. Questo può essere fatto fornendo un chiaro invito all’azione e facilitando l’acquisto del prodotto o servizio.

Il modello è gerarchico, con ogni passaggio che porta al successivo. Per essere efficace, il marketing deve lavorare su tutti e quattro i passaggi contemporaneamente. I passaggi non sono sempre lineari e i consumatori possono spostarsi avanti e indietro tra di loro. Ad esempio, una persona può prima venire a conoscenza di un prodotto attraverso la pubblicità, quindi sviluppare un interesse per esso e infine decidere di acquistarlo.

Noto anche come funnel di conversione, è un modello strettamente legato al marketing e al momento della vendita ma che in realtà può essere applicato anche ad altre tecniche nel mondo del marketing.

Ci sono dei limiti nel modello AIDA?

Il modello AIDA è estremamente popolare ma è stato ideato nel 1898 da Elmo Lewis; nonostante sia considerato a tutti gli effetti uno dei pilastri del marketing contemporaneo possiamo dire che potrebbero esserci dei limiti. Tra i punti chiavi da tenere in considerazione che non possono essere contemplati nel modello AIDA troviamo l’assenza di feedback e di recensioni e la fidelizzazione dei clienti.

Modello AIDA: marketing ma non solo

Come abbiamo detto, applicare il modello AIDA al mondo del marketing è essenziale soprattutto nella fase di lead generation ma posso dirti che non è l’unico campo in cui è possibile utilizzarlo; po’ infatti essere applicato anche alla SEO, alle campagne sponsorizzate, ai social e alla newsletter. Entro subito nel dettaglio.

Modello AIDA e Advertising

Come abbiamo accennato, il modello AIDA è fondamentale per il marketing e ovviamente nel mondo digitale le protagoniste sono le campagne sponsorizzate. È possibile applicare il modello AIDA alle campagne sponsorizzate? La risposta è sì. Potrai prendere due strade principali utilizzando la tecnica inbound oppure quella outbound a seconda del posizionamento nel buyer’s journey.

Inbound. L’acquirente si trova nella parte inferiore del funnel ed è già dell’idea di acquistare; in questo caso potrai sfruttare non solo campagne Google ma anche il remarketing per poter migliorare le conversioni e ottimizzare le risorse investite nelle pubblicità.

Outbound. In questo caso il potenziale cliente è nella parte superiore del funnel, non è ancora convinto al 100% di acquistare e l’obiettivo della sponsorizzata sarà accompagnare l’utente verso le informazioni di cui ha bisogno.

Applicazione del modello AIDA ai social network

I social network fanno parte degli strumenti gratuiti con cui fare marketing; creando contenuti virali o utili all’utente riuscirai a raggiungere un bacino sempre più ampio e soprattutto in target. Sfruttando il modello AIDA potrai creare dei contenuti in grado di informare, attirare l’attenzione e spingere all’acquisto i tuoi clienti guidandoli in ogni fase del buyer’s journey.

Modello AIDA e SEO

Se hai necessità di creare dei contenuti testuali per la tua pagina internet, per i servizi o per una landing page non dovresti valutare solo la SEO ma anche un aspetto legato al marketing come la tecnica AIDA. È chiaro che è importante che i testi rispondano ai requisiti del posizionamento SEO per poter far trovare il tuo sito web in maniera organica ma devono anche riuscire a stimolare all’azione il potenziale cliente o non avrai una reale conversione.

Quando il potenziale cliente è nella prima fase della tecnica AIDA che abbiamo visto, cerca informazioni online, ha bisogno di approfondimenti e recensioni per poter comprendere tutto ciò di cui ha bisogno. Ecco perché far trovare il tuo sito web come fonte autorevole, rispondendo a dubbi e togliendo paure può essere la scelta migliore. Per lavorare di SEO sfruttando il modello AIDA dovrai per prima cosa definire il target, analizzare le ricerche più popolari e utilizzare i dati per migliorare i testi sul tuo sito web in modo che rispondano ad entrambe le tattiche.

E se i tuoi contenuti, nonostante siano scritti seguendo le regole SEO e il modello AIDA non avessero la visibilità che ti aspettavi? In tuo aiuto arriviamo noi di LinkEasy, agenzia di Link Building specializzata. Attraverso la Link Building potrai migliorare il posizionamento sui motori di ricerca del tuo sito web e di pagine specifiche; dopo un’attenta analisi creeremo un piano editoriale ad hoc scegliendo per te i migliori siti web dove pubblicare contenuti di qualità con un link verso il tuo sito web. Vuoi conoscere meglio la link building? Sai che puoi ottenere il tuo primo link ad un prezzo accessibile? Per chi non è ancora nostro cliente mettiamo a disposizione un servizio di prova per poter scoprire da vicino i benefici della Link Building.

Provaci ADESSO

4,90+IVA (invece di 57€)
  • Offerta valida fino al 15 Ottobre 2022
  • Garanzia pubblicazione entro 7 GIORNI
  • Articolo di almeno 600 PAROLE
  • Non accettiamo i seguenti argomenti: Adult, Erotico, Gambling, CBD

Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci
  • Per ricevere maggiori informazioni
  • Per pianificare una strategia personalizzata

Articoli correlati

keyword-research-stagionale

Keyword research stagionale: che cosa è?

La keyword research stagionale è un’attività fondamentale, soprattutto in determinati settori come, per esempio, quello del turismo, quello della ristorazione, dolciario e via dicendo. Tenere