Provaci a 4,90€. Clicca qui ➔

Google Suggest: come usarlo al meglio nella SEO

Google Suggest è un tool gratuito che fa parte delle opzioni di Google. Se non hai idea di cosa sia, ti basterà digitare una domanda nella stringa delle query del motore di ricerca e vedrai che subito si aprirà un menù a tendina con diverse altre parole chiave attinenti a quelle della tua ricerca. Quelli sono i suggerimenti di Google che, se da una parte servono all’utente per trovare rapidamente quello che sta cercando, dall’altra sono un prezioso aiuto per chi deve cercare nuove parole chiave o nuovi argometi per il proprio sito web.

google-suggest

Chi lavora nella SEO sa precisamente che peso abbia la ricerca delle parole chiave per l’ottimizzazione del sito. Chi non ne ha contezza, invece, dovrebbe sapere che questo è un settore decisamente complesso e he l’improvvisazione a poco porta. Occorre essere molto preparati e fare esperienza, oltre a conoscere qualche piccolo “segreto” che si apprende sul campo. Ottimizzare il sito e fare in modo che sia autorevole è il primo passo per renderlo visibile; iniziamo a vedere come effettuare la ricerca delle migliori parole chiave con un semplice e gratuito strumento: Google Suggest.

Google Suggest, il tool gratuito che ti aiuta a trovare idee

Google Suggest è un ottimo strumento per la ricerca delle parole chiave e di suggerimenti per la creazione di un contenuto o anche di un piano editoriale. Molto spesso capita di essere a corto di idee e ci si trova con la sindrome dello scrittore, bloccati davanti allo schermo senza sapere quale direzione prendere.

Questo può succedere tanto ai neofiti quanto agli esperti. Per non perdere tempo, quindi, si sfruttano dei tool che consentono sia di avere suggerimenti per le keyword, sia per quanto riguarda gli argomenti del nostro piano editoriale.

Esiste una marea di tool, i professionisti della SEO lo sanno bene, ma soprattutto per chi si sta addentrando in questo mare magnum, o per chi comunque voglia avere qualche buona idea con la ricerca manuale, Google Suggest è lo strumento più semplice e immediato da utilizzare.

Cosa è Google Suggest

Come dicevamo, Google Suggest è un tool molto utile per effettuare la ricerca di argomenti e la pianificazione dei contenuti per il blog. Questo strumento è gratuito, è infatti una delle funzioni di Google che si attiva nel momento in cui l’utente digita la query (domanda) nella barra del motore di ricerca.

Non appena inizi a digitare la tua domanda, compaiono, con una sorta di menù a tendina, diverse possibili interpretazioni, come vedi nella foto sottostante:

esempio-google-suggest

In questo modo Google, grazie al fatto che altri utenti prima di te hanno evidentemente, effettuato la medesima ricerca, riesce a intuire cosa stai cercando e a offrirti le migliori risposte. Ecco spiegata la funzione principale di Google Suggest. Oltre a ciò, però, può tornare davvero utile per avere dei suggerimenti per gli argomenti e per le parole chiave con cui popolare il tuo sito.

Quali sono i vantaggi dell’utilizzo di Google Suggest per la SEO

Abbiamo già iniziato a vedere, in modo generico, quali siano le funzioni di questo tool e come possa essere utile per la SEO oltre che per i contenuti.

Più nello specifico, possiamo arrivare a conoscere quali sono gli intenti di ricerca di maggiore interesse per gli utenti. Questo è un vantaggio non da poco perché sapere cosa il tuo target cerca significa che potrai non solo progettare gli argomenti che parlino di quei determinati argomenti ma, soprattutto, potrai ottimizzare i tuoi contenuti con quelle parole chiave o con delle correlate da poter posizionare sulla SERP.

Posizionarsi per parole chiave può aprirti nuove e numerose possibilità. Del resto sai perfettamente che chi è più visibile, solitamente, ha maggiori opportunità di conversione.

Naturalmente, non devi sottovalutare anche il discorso link building, sempre per lo stesso motivo della visibilità. Con Google Suggest potrai sfruttare delle parole chiave mirate da usare proprio in questo tipo di attività. La link building può essere riassunta come un’attività che permette, mediante l’uso professionale ed equilibrato di link provenienti da siti autorevoli, di posizionarsi in modo ottimale sui motori di ricerca.

Questo è possibile perché l’autorevolezza dei siti linkanti viene in parte ceduta al sito linkato (link juice) e questo permette a Google di “vederlo” come interessante e autorevole a sua volta.

Come usare Google Suggest correttamente

In realtà l’utilizzo di questo tool è piuttosto semplice, non devi imparare niente che tu non sappia già fare. Tuttavia, ci sono alcuni piccoli “trucchetti” che possono ottimizzare il tuo lavoro. Per esempio, se prima della parola che dovrai cercare tu inserissi delle locuzioni come “che cosa”, “perché”, “come fare per”, “come fare a” “dove trovare”, “dove acquistare”, potresti ottenere molto più combinazioni di quelle che otterresti inserendo solo i termini di ricerca.

Questo può risultarti molto utile soprattutto per la scrittura di contenuti che risponderanno, così, perfettamente alle domande che porranno gli utenti. E ritorniamo ancora al posizionamento perché Google cerca di far incontrare domande e contenuti più pertinenti tra loro, quindi se i tuoi contenuti sono ottimizzati con quelle parole chiave e se rispondono in modo dettagliato alla domanda digitata dagli utenti, sicuramente arriveranno a conquistare posizioni interessanti nella pagina dei risultati.

Per concludere

Facendo un piccolo riepilogo, Google Suggest è un tool gratuito che fa parte delle funzioni di Google e che può essere utilizzato a proprio vantaggio sia per l’ottimizzazione SEO, quindi sfruttando le parole chiave che suggerisce, sia per trovare nuovi spunti e argomenti per pianificare il tuo piano editoriale, sia per ottimizzare il contenuto.

Questo strumento, infine, è molto utile anche nella scelta delle keyword su cui puntare per delle attività di link building, così da strutturare una strategia mirata a raggiungere la vetta della SERP.

Vuoi scoprire come funziona la link building e accelerare il posizionamento del tuo sito? Perfetto, questo è il momento per farlo: se non sei ancora nostro cliente abbiamo in serbo per te una promozione unica.

Ottieni adesso un link a un prezzo super, potrai provare come lavoriamo e avere ottimi consigli per il tuo sito. Curioso? Allora ti svelo una cosa: l’articolo lo scriviamo noi ed è incluso nel prezzo!

Provaci ADESSO

4,90+IVA (invece di 57€)
  • Offerta valida fino al 15 Ottobre 2022
  • Garanzia pubblicazione entro 7 GIORNI
  • Articolo di almeno 600 PAROLE
  • Non accettiamo i seguenti argomenti: Adult, Erotico, Gambling, CBD

Vuoi maggiori informazioni?

Contattaci
  • Per ricevere maggiori informazioni
  • Per pianificare una strategia personalizzata

Articoli correlati

keyword-research-stagionale

Keyword research stagionale: che cosa è?

La keyword research stagionale è un’attività fondamentale, soprattutto in determinati settori come, per esempio, quello del turismo, quello della ristorazione, dolciario e via dicendo. Tenere